Torna indietro

Palazzo Coleman

La singolare struttura conosciuta come Villa Narciso, a Capri, fu realizzata dal pittore americano Charles Caryl Coleman, proveniente da Buffalo e arrivato sull’isola nel 1880. Innamoratosi di Capri, Coleman acquistò la Foresteria del Convento di Santa Teresa e qui iniziò ad allestire la sua Villa, chiamata inizialmente Villa Oleandro per la presenza di quello che l’artista definì “il più bell’albero dell’isola”. La casa, che fu arredata con varietà armonica di forme arabeggianti e gotiche, costituisce uno degli esempi più significativi dell’eclettismo caprese del XIX–XX secolo, insieme alla Villa di San Michele di Axel Munthe e alla Casa Rossa di John Cay Mackowen, ad Anacapri. In stile moresco sono le stupende maioliche in ceramica invetriata, così come il cancello con arco a ferro di cavallo. La Villa, cui poi Coleman cambiò il nome in Villa Narciso, fu punto di riferimento e luogo di incontro di numerosi artisti dell’epoca. Indirizzo: via madre serafina, 31 80073 - capri