Villa Axel Munthe

La splendida Villa San Michele di Anacapri fu la dimora di Axel Munthe, medico svedese del XIX–XX secolo; oggi è la sede dell’istituto culturale Fondazione San Michele ed è meta ogni anno di moltissimi turisti. Axel Munthe visitò l’isola per la prima volta nel 1876 e in quell’occasione se ne innamorò. Nella sua opera, la Storia di San Michele, pubblicata per la prima volta nel 1929 e divenuta in breve tempo molto famosa, il medico narra la sua storia e la sua vita ad Anacapri e descrive in modo romantico e affascinante il suo rapporto con la sua Villa e la sua realizzazione. Quest’ultima, situata sul versante nord orientale dell’isola, fu arredata in uno stile pregnante di elementi simbolici, che richiamano il magico, il fantastico, coinvolgendo e trasportando il visitatore. Uno stile che avvolge le numerose aree della proprietà così come le opere d’arte e i reperti che Munthe, uomo di grande cultura e appassionato di archeologia, vi conservò. L’ampia collezione abbraccia moltissimi secoli, dall’antichità agli inizi del XX secolo, e tra i maggiori capolavori sono certamente da menzionare la sfinge egizia in granito rosso e nero, la cosiddetta sfinge etrusca, il rinascimentale letto a baldacchino in ferro battuto e il prezioso monumento funerario all’entrata della cappella. Anche lo splendido e ricco giardino annesso alla villa, realizzato a partire da un appezzamento di terra coltivata a vigneto, è una tappa della visita da non mancare, per perdersi piacevolmente tra i sentieri approntati e ammirare la vista da alcuni punti panoramici, mentre si respira il profumo di moltissime piante provenienti da ogni parte del mondo. Indirizzo: Viale Axel Munthe, 34 80071 - Anacapri (Na) Tel: 081 8371401 Fax: 081 8373279 Sito: http://www.villasanmichele.eu/it/Benvenuto