Home

Preseleziona la ricerca

L’interno della Cattedrale di San Sabino a tre navate ha una pianta basilicale. Sulle navate laterali sono poste delle volte a botte, mentre quella centrale è sormontata da due cupole a baldacchino poggiate su colonne marmoree con capitelli di epoca medievale ed è separata da quelle laterali attraverso pilastri rivestiti di marmo. Tra gli elementi più preziosi custoditi all’interno della cattedrale vi è un ambone dell’XI secolo, con il lettorino in stile normanno, decorato da un’aquila che tiene tra gli artigli una testa umana. Molto simile nei materiali e nello stile è il trono vescovile conservato nell’abside, probabile assemblaggio di elementi di epoche precedenti all’XI secolo. Sul presbiterio l’altare e il baldacchino in marmo ricordano quelli della Basilica di San Nicola di Bari. Sulla cantoria si trova l’organo a canne costruito nel 1913.

Sulla navata sinistra una statua di San Sabino in resina precede le tre cappelle: la prima contiene  le reliquie, i calici, crocifissi e un busto in argento del santo, la seconda è dedicata a Sant'Antonio, la terza  a Sant'Anna. Sul transetto sinistro sono presenti altre due cappelle: quella del SS. Sacramento e quella di San Giuseppe.

Sulla navata destra sono posti una fonte battesimale, un altare e un affresco dedicati alla Madonna della Fonte , patrona di Canosa,  portata qui dalla Prima Crociata, e le porte bronzee dell'adiacente Mausoleo di Boemondo.

Indirizzo: Corso San Sabino 92
76012 - Canosa di Puglia (BT)